Il disastro incombe nelle case di cura slovene o il governo sta reagendo in modo eccessivo?

Anziani / Foto: Marina Kovacevic / Alamy / Alamy / Profimedia

In un referendum sull'assistenza a lungo termine, gli elettori avranno voce in capitolo se ci saranno modifiche alle case di cura e ad altre strutture di assistenza e alla cura dei familiari a partire dal 1° gennaio.

L'attuale coalizione, con il sostegno di praticamente tutte le parti interessate, afferma che le conseguenze dei cambiamenti sarebbero catastrofiche, e SDS e altri sostenitori del referendum rispondono che il governo sta esagerando e che non sarà necessario un rinvio, analizza H1 Slovenia.

Il contenuto delle decisioni è molto complesso e non è ancora noto se i risultati del referendum possano essere confermati troppo tardi.

Ulteriore confusione è stata causata la scorsa settimana dal Ministero della Salute, che ha preparato una nuova proposta di legge. Il referendum sull'assistenza a lungo termine è leggermente diverso dai referendum sulla legge sul governo e sulla legge sulla radiodiffusione, che si terranno anche domenica 27 novembre. La domanda referendaria sarà: "Sei favorevole alla legge sulle modifiche alla legge sull'assistenza a lungo termine (ZDOsk-A), adottata dall'Assemblea nazionale nella riunione del 21 luglio 2022.

Video del giorno