I bulgari negano: nessuna punizione per Jomov che ha segnato un gol contro la Macedonia Gjorce Petrov mentre era dopato

Foto: CSKA Sofia FC

Questa mattina sono apparse informazioni sul fatto che il calciatore del CSKA Sofia Georgi Yomov ha ricevuto una nuova sospensione di quattro anni, ma il club ha rapidamente negato tali affermazioni ai media bulgari.

Il CSKA Sofia ha annunciato attraverso i social media e afferma che non ci saranno nuove punizioni per Jomov:

"Le informazioni dai media non sono corrette.  Vorremmo dire che non c'è nessuna nuova sanzione. Nessuna autorità responsabile ha commentato il caso. E' in vigore la decisione del 25.08.22, una sospensione di 90 giorni. Le udienze sono ancora in corso e Yomov presenterà comunque la sua difesa alle istituzioni competenti", ha affermato il CSKA in una nota.

L'esterno è stato sospeso il 25 agosto quando la UEFA ha scoperto di essere risultato positivo al deidroclorometiltestosterone. È una sostanza illegale ritirata dalla vendita negli anni '90. Il calciatore è stato testato il 28 luglio dopo la partita contro il macedone Gjorce Petrov a Sofia, in cui Jomov ha segnato un gol per il CSKA Sofia.

Video del giorno