Volontari britannici dell'esercito ucraino accusati di "attività mercenarie" dal tribunale filorusso di Donetsk

Truppe ucraine Ucraina Kiev
Esercito ucraino / Foto: EPA-EFE/ROMAN PILIPEY

Altri due volontari britannici dell'esercito ucraino, che sono stati catturati dalle forze russe ad aprile, sono stati accusati di "attività mercenarie" dal tribunale filo-russo di Donetsk, secondo quanto riportato dalla rete televisiva britannica BBC.

Riguarda Dylan Healy и Andrea Collina, che sono stati catturati a un posto di blocco in Ucraina ad aprile.

Un anonimo funzionario dell'autoproclamata "Repubblica popolare di Donetsk" ha affermato che i due britannici saranno processati per "attività mercenarie", ha riferito Tass.

Da lì si è saputo che entrambi si rifiutavano di collaborare con gli investigatori di Donetsk.

Il Ministero degli Esteri britannico ha dichiarato di essere in contatto con le autorità ucraine in merito al loro caso.

"Siamo in costante contatto con le autorità ucraine in merito al loro caso e sosteniamo pienamente gli sforzi dell'Ucraina per liberarli", ha affermato il ministero degli Esteri britannico.

Altri due volontari britannici, Sean Piner и Aiden Aslin, anch'essi catturati da soldati russi, sono stati condannati a morte il mese scorso da un tribunale russo non riconosciuto a livello internazionale in Ucraina. Sono stati accusati dello stesso reato di cui sono ora accusati Healey e Hill.

Ieri la Corte europea dei diritti dell'uomo ha chiesto alla Russia di influenzare l'esecuzione della sentenza, che l'ufficiale Mosca ha rifiutato.

Fonte: MIA

Video del giorno