"Dio aiuti": Nigel Farage spaventato dalla festa albanese per le strade di Londra

Foto: twitter/printscreen

Migliaia di albanesi sono scesi per le strade di Londra ieri sera per celebrare il Flag Day, la festa dell'indipendenza del loro paese. Diverse immagini dal centro di Londra mostrano persone in auto costose che sventolano bandiere albanesi mentre gli agenti di polizia lottano per regolare il traffico

"La polizia è stata informata che un folto gruppo di veicoli si sta radunando su alcune strade. "I nostri agenti si sono immediatamente recati sul campo per ridurre al minimo la possibilità di interruzioni del traffico", ha affermato la polizia in un comunicato. Da lì, aggiungono che una persona è stata arrestata durante l'operazione di polizia.

Mentre gli uomini in macchina fischiavano e andavano alla deriva, le ragazze in costumi popolari eseguivano danze popolari tradizionali e venivano lanciati petardi. I video e le foto sui social hanno fatto scalpore tra gli altri londinesi", scrive il "Daily Mail".

"Gli albanesi a Londra che celebravano il Giorno dell'Indipendenza hanno bloccato egoisticamente lo Strand e Trafalgar Square mentre la gente lasciava il cinema alle 22:XNUMX", ha detto un utente di Twitter.

Ha anche dato il suo commento Nigel Farage, il politico di destra britannico e uno dei più ardenti sostenitori della Brexit. "Stava accadendo ieri sera a Londra. Dio ci aiuti", ha scritto Farage su Twitter.

Gli albanesi che sono entrati in Gran Bretagna come immigrati clandestini sono un tema politico caldo nel paese in questi giorni. Le autorità hanno annunciato oggi che lo Stato seguirà tutti i richiedenti asilo provenienti da paesi ritenuti sicuri, inclusa l'Albania, e li rimuoverà il prima possibile. Questa è la nuova strategia che la Gran Bretagna attuerà per reprimere l'immigrazione.

Il "Times" britannico scrive che il ministro degli affari interni Suella Braverman cerca di ripristinare l'elenco dei paesi cosiddetti "sicuri", per i cittadini le cui richieste di asilo sono generalmente considerate infondate. Se la domanda viene respinta, gli immigrati non avranno diritto di presentare ricorso. Un'altra opzione considerata allo studio è quella di rifiutare l'ingresso a tutti i richiedenti asilo di sesso maschile provenienti da paesi di entrambe le liste e trattare le loro richieste come "manifestamente infondate", ma consentire alle domande di donne e bambini di quei paesi di procedere normalmente. Durante quest'anno, più di 12.000 albanesi sono arrivati ​​illegalmente in Gran Bretagna.

Nell'attuale "lista bianca" delle autorità britanniche figurano i Paesi Ue e Albania, Macedonia del Nord, Moldavia, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Montenegro, Sudafrica, India, Mongolia, Corea del Sud e alcuni Paesi sudamericani.

Video del giorno