Borisov: GERB dà il via libera a Macedonia e Albania

Il leader di GERB, Boyko Borisov / Foto: EPA-EFE / LUDOVIC MARIN / PISCINA

Ho avuto colloqui con i parlamentari del GERB e ho chiesto loro se si fidano di me per sostenere la proposta e se questo codardo e bugiardo Petkov osa, ci sarà il sostegno di 59 parlamentari e il via libera per la Macedonia e l'Albania, ha affermato oggi il leader del GERB Boyko Borisov, segnalato BGNES.

Ha chiesto l'immediata convocazione del Consiglio dei ministri, la presentazione di una proposta e l'invio all'Assemblea nazionale.

- Credo in Macron, credo nell'UE. Tutto il buono in Bulgaria viene dall'UE. L'UE e la NATO stanno attualmente cercando l'allargamento ai Balcani occidentali. GERB ha avviato questo processo. Petkov andrà al Consiglio dell'UE e dirà che qualcuno lo infastidisce. Petkov si nasconderà e avrà paura fino a quando GERB non finirà il suo lavoro. Sappiamo come prenderci cura del nostro lavoro. - La presidenza francese ha realizzato il quadro migliore e non può essere migliore - ha affermato il leader del GERB.

Borisov ha sottolineato che l'attuale governo non ha fatto nulla per il Protocollo, che è parte integrante della proposta francese. Chiarisce che questo Protocollo non è stato ancora firmato.

- Petkov si permette di mentire a Bruxelles che GERB gli dà fastidio, che il ministro Slavi Trifonov gli dà fastidio e che chi non è con lui è una mafia. Non aver paura, vieni in parlamento. "Questa è la soluzione migliore per la Bulgaria, i Balcani e l'UE", ha detto Borisov al primo ministro bulgaro Kiril Petkov.

Dice che la sfiducia è una pratica parlamentare.

- Ninova ha chiesto sfiducia sette volte e noi non l'abbiamo chiamata mafia. Se abbiamo un primo ministro per convocare una sessione parlamentare, entreremo noi 59 parlamentari GERB. Per risolvere la questione con RSM prima del voto, per non mettere in imbarazzo la Bulgaria in quanto entità oscura - ha affermato Borisov.

Video del giorno