Bojmacaliyev: Oltre 100.000 cittadini stanno ancora aspettando il passaporto anche se hanno pagato e scattato foto

Mitko Boymacaliyev Foto: Printscreen

Il viceministro degli Interni Mitko Bojmacaliyev, interpellato sul ritardo nel rilascio dei documenti personali, ha spiegato che con l'arrivo del governo tecnico il ministro ha apportato alcune riforme, note solo a lui per motivi personali, che non hanno portato alcun risultato .

-Secondo le ultime informazioni in mio possesso e le cifre da me richieste, oltre 100.000 cittadini non hanno ricevuto il passaporto entro i termini previsti dalla legge. E mi limiterò a ricordare che prima del governo tecnico tutti i cittadini ricevevano i documenti personali entro 15 giorni. Ma per fortuna il governo tecnico finirà presto, quindi rimetteremo i servizi amministrativi sulla strada giusta, i cittadini verranno fotografati e tra 15 giorni riceveranno i documenti, ha sottolineato il viceministro aggiunto Bojmacaliyev.

Ha aggiunto che se ne parlava fin dal primo giorno, ma non ha trovato comprensione da parte del ministro tecnico dell'Interno.

- Non si tratta solo di fotografare i cittadini, prendere i loro soldi e non consegnare loro i passaporti. I cittadini aspettano da qualche parte da due mesi e mezzo alcuni documenti per i quali hanno debitamente pagato e scattato le foto, ha detto Bojmacaliyev.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno