L'ospedale di Bitola sostiene che la donna in travaglio il cui bambino è morto ha avuto una gravidanza incontrollata, ma il ginecologo che l'ha curata nega questo

PHI Clinica Ospedaliera "Dott. Trifun Panovski "- Bitola
PHI Clinica Ospedaliera "Dott. Trifun Panovski "- Bitola / Foto: Facebook

L'ospedale clinico "Trifun Panovski" di Bitola afferma in un comunicato ufficiale inviato alla redazione di "Sloboden Pechat" che la partoriente Zimbreta Tuntevska il cui bambino Лука morì improvvisamente sabato – ha avuto una gravidanza incontrollata.

Tuttavia, il ginecologo Dr Tony Anastasievski sostiene per "Sloboden Pechat" che ciò non è vero e che Zimbreta si è sottoposto a controlli regolari almeno 6 volte, dalla 15a alla 35a settimana di gravidanza, nel suo studio privato.

- La sua gravidanza è sotto controllo, ha detto il dottor Anastasievski a "Sloboden Pechat".

Come abbiamo già annunciato, il piccolo Luka è nato venerdì nell'ospedale di Bitola, ma per ragioni misteriose è morto il giorno successivo durante il trasporto alla clinica pediatrica di Skopje.

Il padre, Dragoljub Kitoski, afferma di "Sloboden Pechat" di essere arrabbiato perché l'ospedale non ha informato lui e sua moglie per 18 ore che c'era qualcosa che non andava con il bambino e che, come dice, "gli hanno tolto la possibilità di cercare di salvarlo per trasferire il bambino in un ospedale privato o a Skopje".

L'ospedale clinico di Bitola ha riferito a "Sloboden Pechat" che la madre è stata ricoverata venerdì 14 giugno e che da due giorni lamentava dolori. È stata mandata da un medico di famiglia che fino ad allora aveva gestito la sua gravidanza, e lo scopo di mandarla era quello di partorire.

 

Per la prima volta, lo stesso giorno, la paziente ha chiesto un esame presso l'Ospedale Clinico PHI di Bitola, si è sottoposta ad un esame CTG, si è scoperto che aveva delle contrazioni ed è stato eseguito un taglio cesareo elettivo.

Il paziente soffriva di asma. Questa è la terza gravidanza controllata in modo irregolare per la paziente, con un precedente taglio cesareo e un aborto spontaneo. Lei informa che durante la gravidanza ha visitato due diversi medici di famiglia e per la prima volta è venuta per un esame al Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale Clinico PHI di Bitola.

Ha riferito di aver sofferto di dolori negli ultimi due giorni - cosa confermata anche dall'esame CTG - e per questo motivo il medico di famiglia l'ha indirizzata al Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia per un esame, ha detto l'Ospedale Clinico Bitola in una dichiarazione ufficiale allo "Sloboden Pechat" ".

Si aggiunge che alle 11:43 è stato partorito con taglio cesareo un neonato maschio con un punteggio Apgar di 5,77, che è stato aspirato alla nascita e brevemente rianimato.

Il reparto di neonatologia viene posto in supporto di ossigeno in un'incubatrice per il monitoraggio. Poche ore dopo, la madre è stata informata delle condizioni del neonato da un neonatologo.

Durante il giorno le condizioni del neonato migliorano, anche con una migliore saturazione, respirazione vescicolare, riceve bene il cibo. Il giorno successivo, 15 giugno 2024, durante il controllo mattutino, è stato accertato che le condizioni del neonato erano invariate.

Alle ore 13:25 dello stesso giorno le condizioni del neonato peggiorano improvvisamente, per questo motivo entrambi i genitori sono chiamati a dare il consenso scritto per il trasporto del neonato poiché il trasporto del neonato è ad alto rischio.

Ad entrambi i genitori è stato spiegato che le condizioni del neonato sono rischiose. Il trasporto è stato effettuato nel più breve tempo possibile. Il corpo del neonato è stato sottoposto all'autopsia al Dipartimento di Anatomia Patologica con citologia, aggiungono dall'Ospedale Clinico di Bitola.

Le cause della morte rimangono sconosciute.

Un neonato morto per cause misteriose, il padre pretende risposte e responsabilità dall'ospedale di Bitola

Clinica pediatrica: il bambino di Bitola è stato portato morto

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno