Bislimoski: Dobbiamo mandare un segnale che chi spende molto pagherà di più

Marko Bislimovskij
Marko Bislimovski / Foto: MIA

Dobbiamo mandare un segnale che chi spende molto si pagherà di più. Siamo arrivati ​​a una situazione in cui 17 consumatori consumano il 10 per cento dell'elettricità prodotta, ha affermato stasera il presidente della Commissione per la regolamentazione dell'energia. Marko Bislimoski.

Visitando lo spettacolo "Only Interview" sulla televisione Kanal 5, Bislimoski ha ribadito che oltre il 98 per cento delle famiglie avrà un aumento solo del 7,4 per cento.

- L'introduzione dei blocchi è valida solo per la tariffa onerosa. In primo luogo, avevamo una serie di tariffe di blocco proposte, ma dopo il dibattito abbiamo ampliato i confini. Le analisi mostrano che gli appartamenti riscaldati da inverter, entreranno nel secondo, un po' nel terzo blocco. Siamo consapevoli che ci sono cittadini fuori Skopje che sono riscaldati dall'elettricità. Per questo motivo, abbiamo aumentato il secondo e il terzo blocco, ha sottolineato Bislimoski.

Secondo Bislimoski, la situazione nel settore energetico deve essere migliorata e deve essere presa in considerazione la costruzione di capacità che forniranno l'energia di base.

- Il problema della produzione è emerso negli anni di crisi. Se avessimo prodotto fino a cinquemila gigawattora all'anno, avremmo superato più facilmente la crisi energetica. "Ora dobbiamo pensare al futuro, costruire capacità e fornire energia di base", ha affermato Bislimoski.

Secondo lui, per aumentare l'indipendenza energetica del Paese, sono necessari investimenti in tutte le fonti rinnovabili: fotovoltaico, impianti eolici e centrali a gas.

- Quando il carbone scomparirà, perderemo la nostra indipendenza. Per noi, il Sole garantirà la nostra indipendenza in futuro e le centrali a gas devono essere costruite. Dal 2006 manteniamo il TEC Negotino come monumento, solo ora è stato messo in funzione. Se TEC Negotino a gas fosse stato costruito in tempo, avremmo avuto un'ottima capacità energetica di base. "Queste sono le occasioni perse dei politici che devono essere recuperate", ha affermato il capo della Commissione di regolamentazione dell'energia.

Per quanto riguarda il riscaldamento centralizzato, Bislimoski ritiene che lo stato dovrebbe farsi carico dei lavori con il riscaldamento centralizzato. - Il governo, per quanto ne so, è in trattative per la fornitura di gas con "Makpetrol". Il gas naturale da altri luoghi è possibile, ha detto Bislimoski.

Video del giorno