BESA: La pressione viene esercitata prima delle elezioni, i nostri membri vengono chiamati illegalmente alla polizia

Foto: stampa libera

Questo pomeriggio la BESA ha accusato davanti alla SVR di Tetovo che i suoi membri impiegati nel Comune di Tetovo sono illegalmente invitati ad un colloquio informativo nella SVR di Tetovo per essere intimiditi alla vigilia delle elezioni.

"Non esiste un motivo specifico per portarli alla polizia." Quello che sappiamo è che alla stazione sono stati prima chiamati illegalmente, per telefono, a recarsi urgentemente dalla polizia, e molto più tardi hanno anche inviato loro un invito scritto, come dovrebbe agire la polizia. Ciò che possiamo dire è che si tratta di azioni dittatoriali Viene eseguita la prima persona dell'SVR Tetovo, Shefik Bajrami, che è stato nominato illegalmente a questo incarico nonostante abbia precedenti penali ed è sospettato di aver partecipato a crimini più gravi. "Ma con l'insistenza illegale del DUI, svolge la funzione di prima persona dell'SVR Tetovo", ha detto Albi Qamili della BESA.

Secondo Qamili, queste azioni, come le ha definite, sono state ordinate direttamente dai vertici del DUI, perché temono la grande sconfitta subita dall'opposizione albanese il 24 aprile e l'8 maggio.

"Siamo sicuri che queste azioni di Shefik Bajram siano azioni ordinate da Ali Ahmeti e Artan Grubi. Dopo aver capito che nel 6 IE (Unità Elettorale) la sconfitta per 3 a 1 per loro è inevitabile. Ali Ahmeti e Artan Grubi, come sempre alla vigilia delle elezioni, portano avanti la loro azione comunista e dittatoriale. Chiamare la polizia, il giorno prima delle elezioni, è un meccanismo di intimidazione, come hanno fatto Putin due mesi fa in Russia e Vucic a Belgrado. Immaginate che il DUI, che dichiara di aver formato il "Fronte europeo", abbia prima nominato illegalmente una persona con precedenti penali a capo del Ministero degli Affari Interni e delle Comunicazioni - Tetovo. In secondo luogo, attraverso di lui, esercita violenza e pressione sui cittadini affinché non sostengano l'opposizione, ma votino ad ogni costo per la guida in stato di ebbrezza. Facciamo quindi appello a tutte le organizzazioni internazionali e alle ambasciate affinché si concentrino su Tetovo e seguano l'azione antieuropea della DUI, le azioni che Ali Ahmeti sta portando avanti nell'UE 6 attraverso Shefik Bajram e le strutture serbe parallele nella Macedonia del Nord", ha aggiunto Qamili.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno