Berlusconi si prepara al ritorno sulla scena politica: l'Italia ha bisogno di me

Titolare del Monza Silvio Berlusconi / Foto: EPA-EFE / RICCARDO ANTIMIANI

Il famoso uomo d'affari italiano ed ex primo ministro Silvio Berlusconi si prepara a tornare sulla scena politica per le elezioni del prossimo mese, dicendo che una mossa del genere "farebbe piacere a tutti".

Berlusconi, sia per le cose buone che per quelle cattive, gode di una solida popolarità dentro e fuori l'Italia, e l'uomo d'affari 85enne non rinuncerà alle sue aspirazioni di tornare di nuovo al trono, scrive "Il guardiano".

Sebbene la maggior parte delle persone della sua età si stia godendo i giorni di pensionamento, l'ex primo ministro italiano ha deciso di rientrare nella corsa per Il successore di Mario Draghi.

"Renderà le persone felici", ha detto Rai.

"PoliticoScrive che la popolarità di Berlusconi è in calo negli ultimi anni, e i suoi problemi di salute lo hanno costretto a ritirarsi temporaneamente dalla politica, ma Berlusconi dice che ora si sente bene ed è pronto per le nuove elezioni.

Silvio Berlusconi / Foto: EPA-EFE / ETTORE FERRARI

Berlusconi, che ha guidato per tre volte il governo italiano, è stato espulso dal Senato nel 2013 e vietato di candidarsi per sei anni alle elezioni generali dopo una condanna per frode fiscale.

Il suo partito, Forza Italia, fa parte di un'alleanza guidata dai Fratelli d'Italia, partito di origini neofasciste che include la Lega di estrema destra di Matteo Salvini.

Lo ha detto Antonio Tajani, il vicepresidente di Forza Italia "Corriere della Sera" che ogni voto per il partito "moderato, degno di fiducia, liberale, europeista" è utile perché dà "equilibrio" al trio.

Antonio Tajani/ Foto EPA-EFE/GIUSEPPE LAMI

Secondo i sondaggi, questa coalizione dovrebbe vincere le elezioni, forse aprendo la strada a Giorgia Meloni, la leader dei Fratelli d'Italia il cui motto è "Dio, patria e famiglia", per diventare la prima donna premier del Paese.

"La destra italiana si è lasciata alle spalle il fascismo da decenni, condannando inequivocabilmente la soppressione della democrazia e le vergognose leggi antiebraiche", ha affermato.

Giorgia Meloni/ Foto EPA-EFE/FABIO FRUSTACI

Il rimpatriato

Nonostante abbia dominato la politica e i media italiani per due decenni, non molto tempo fa sembrava che la carriera politica di Berlusconi stesse per finire, scrive Politico.

Dopo gli scandali con "bunga bungafeste, la sua immagine ha avuto un duro colpo nel pubblico italiano.

Ma l'inaspettata crescita del populismo nazionalista nell'ultimo decennio ha dato a Berlusconi l'opportunità di svolgere un ruolo pro-UE, scrive Politico.

È stato eletto al Parlamento europeo nel 2019, anche se ha partecipato raramente alla votazione. L'anno scorso, la sua "riabilitazione" politica è apparsa completa dopo essere entrato a far parte di una grande coalizione guidata dall'ex presidente della Banca centrale europea Mario Draghi.

Ma il mese scorso, apparentemente percependo un cambiamento nei venti politici, si è unito ad altri partner della coalizione per porre fine al il regno di Draghi, costringendo elezioni anticipate. Tre ministri del governo di Draghi  si è dimesso da Forza Italia, dicendo questo lui è "irresponsabile" e antepone gli interessi di partito al Paese.

Mario Draghi e Silvio Berlusconi / Foto Fotogramma / Zuma Press / Profimedia

"Profondamente deluso" di Putin

Berlusconi ha recentemente affermato di essere "profondamente deluso e rattristato" dal comportamento del presidente russo Vladimir Putin, che era uno stretto alleato di Berlusconi quando era al potere.

Mentre era primo ministro, Berlusconi ha affermato di aver lavorato per migliorare le relazioni tra Russia e Occidente. L'accordo Nato-Russia del 2002, a Roma, "avrebbe potuto dare inizio a un'era in cui la Russia è diventata un partner e un interlocutore affidabile", ha affermato Berlusconi.

Putin e Berlusconi / Foto: EPA FOTO ITAR TASS POOL

Secondo Berlusconi, è la sinistra la cui lealtà è discutibile, poiché la loro coalizione include un partito di estrema sinistra che ha votato contro l'adesione di Svezia e Finlandia alla NATO.

"Siamo filo-europei, filo-occidentali, filo-Nato, con la democrazia liberale come unico punto di riferimento", ha detto Berlusconi. Ha aggiunto che "non prenderà parte a nessun governo se non è assolutamente sicuro della sua "correttezza democratica, senso di responsabilità e lealtà verso l'Europa e l'Occidente".

Miliardario con ambizioni presidenziali: il ritorno del "cancellato" Silvio Berlusconi

 

Video del giorno