Le banche devono dirti quanto hai pagato in totale per commissioni varie l'anno scorso

Fotografia illustrativa/ Profimedia

La Legge sui servizi di pagamento e sui sistemi di pagamento specifica inoltre che il prestatore di servizi di pagamento è tenuto a presentare entro la fine di gennaio dell'anno civile in corso la notifica delle commissioni addebitate nell'anno civile precedente.

Le banche devono informare i cittadini sull'importo totale che hanno pagato per le varie commissioni relative alla gestione dei loro conti. La banca dovrebbe farlo almeno una volta all’anno. Ciò deriva dalla legge sui servizi e sui sistemi di pagamento, entrata in vigore il 1° gennaio dello scorso anno.

Alcune banche hanno inviato una notifica che, in conformità con la Legge sui servizi di pagamento e sui sistemi di pagamento, la banca ha preparato e fornito resoconti sulle commissioni totali addebitate dal conto di pagamento in dinari o valuta estera e dalle carte di credito, per i servizi di pagamento utilizzati durante 2023 . Secondo gli avvisi, gli estratti conto sono disponibili gratuitamente, presso gli sportelli bancari, oppure attraverso il profilo internet della banca.

"Sloboden Pechat" ha verificato come si presenta nella pratica presso le tre maggiori banche. Coloro che dispongono dell'e-banking di NLB Bank possono facilmente trovare un resoconto delle commissioni e, aprendolo, è possibile vedere quante commissioni annuali ha pagato l'utente. Un esempio specifico mostra un importo annuo di 2.276 MKD, ma ovviamente questo è individuale per ognuno. Suddiviso per voci, nell'esempio specifico, la tassa annuale per la tenuta del conto di transazione è di 480 denari, l'utilizzo annuo di un pacchetto standard per la banca elettronica è stato di 840 denari, per gli ordini tramite banca elettronica sono stati pagati 130 denari, la quota associativa annuale per la carta base sono 300 denari, per pagamenti in contanti allo sportello sono stati spesi 250 denari, per ordini all'IRS 576 denari.

Komercijalna banka ha inviato una notifica sulla disponibilità del report, ma gli utenti dell'e-banking da noi contattati affermano di non essere riusciti a trovare il report elettronico.

Gli utenti dei servizi della Stopanska banka affermano che, almeno per il momento, non hanno ricevuto l'avviso per il rendiconto dell'importo totale delle commissioni addebitate, né che hanno potuto trovare tale rendiconto elettronico.

La Legge sui servizi di pagamento e sui sistemi di pagamento specifica inoltre che il prestatore di servizi di pagamento è tenuto a presentare entro la fine di gennaio dell'anno civile in corso la notifica delle commissioni addebitate nell'anno civile precedente.

La legge specifica inoltre come dovrebbe essere strutturato il rapporto. Secondo tale orientamento, non è sufficiente soltanto un importo riepilogativo delle tariffe pagate a livello annuale, ma occorre fornire una spiegazione separata per ciascuna voce. Il rapporto dovrebbe contenere informazioni sulla tariffa addebitata separatamente per ciascun servizio utilizzato e informazioni su quante volte ciascun servizio è stato utilizzato durante il periodo di riferimento, insieme all'importo totale della tariffa addebitata per ciascun servizio utilizzato. Lo stesso vale per i servizi quando sono riuniti in un unico pacchetto. La Legge prevede inoltre che, se applicabile, dovrebbero essere fornite informazioni sul tasso di interesse applicato allo scoperto consentito sul conto di pagamento e/o al saldo del debito tacito sul conto di pagamento, insieme all'importo totale degli interessi addebitati per il conto utilizzato lo scoperto consentito e/o il saldo tacito della passività per il periodo di riferimento. Inoltre, con l'indicazione "se applicabile", dovrebbero essere presenti informazioni sul tasso di interesse passivo applicato al conto di pagamento, insieme all'importo totale degli interessi pagati per il periodo di riferimento e l'importo totale delle commissioni addebitate per tutti i servizi utilizzati durante il periodo di riferimento. periodo di riferimento.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno