Una banca negli Stati Uniti ha licenziato i lavoratori che utilizzavano mouse appositamente progettati per falsificare il lavoro al computer

Unsplash
foto: EPA

Il colosso bancario statunitense Wells Fargo ha licenziato diversi dipendenti dopo aver affermato che utilizzavano mouse per computer appositamente progettati per simulare il lavoro anche quando non erano davanti a un computer.

La Bank of America ha annunciato che il personale è stato licenziato o si è dimesso volontariamente "dopo aver esaminato le accuse di attività simulata sulla tastiera che dava l'impressione di un lavoro attivo".

Negli Stati Uniti sono recentemente entrate in vigore nuove regole, il che significa che i broker residenti in patria devono essere controllati ogni tre anni.

Un portavoce della banca ha affermato che "Wells Fargo tratta i suoi dipendenti secondo gli standard più elevati e non tollera comportamenti non etici". Nel 2022, il colosso bancario ha formalizzato il modello di lavoro ibrido e flessibile e ha consentito ai dipendenti di lavorare occasionalmente da casa.

Alcune grandi aziende stanno utilizzando strumenti sempre più sofisticati per monitorare i dipendenti poiché il telelavoro si è diffuso durante la pandemia di coronavirus.

Monitorano i dipendenti che lavorano da casa monitorando i movimenti della tastiera e degli occhi, acquisendo screenshot e registrando da quale sito Web sta lavorando il dipendente.

Tuttavia, parallelamente è avanzata anche la tecnologia per consentire l'evasione della sorveglianza, compresi i cosiddetti mouse per computer "jiggler", che spostano il cursore del computer per apparire attivo, e il loro utilizzo è ampiamente disponibile.

Secondo Amazon, dove si possono trovare per meno di 10 dollari, ne sono state vendute migliaia nell’ultimo mese.

Bloomberg, che per primo ha riportato la mossa sulla base della documentazione di Wells Fargo presso l'Autorità di regolamentazione del settore finanziario degli Stati Uniti, ha affermato che più di una dozzina di persone sono state licenziate.

La BBC ha confermato sei casi di licenziamento del personale e un caso di licenziamento volontario dopo che un dipendente è stato confrontato con le prove.

Molte aziende, soprattutto nel settore finanziario, insistono sempre più nel far tornare i dipendenti in ufficio.

Il telelavoro è rimasto popolare dopo la pandemia, ma i numeri stanno diminuendo.

Negli Stati Uniti, secondo una ricerca condotta da professori dell’Istituto di Tecnologia del Messico (ITAM), poco meno del 27% dei giorni retribuiti il ​​mese scorso sono stati dedicati al lavoro da casa, rispetto a oltre il 60% al culmine della pandemia nel 2020. Stanford Business School e l'Università di Chicago.

Secondo l'analisi dei ricercatori, a partire da questa primavera, circa il 13% dei dipendenti a tempo pieno negli Stati Uniti lavorava esclusivamente da casa e un altro 26% godeva di un accordo ibrido.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno