Il primo ministro australiano offre la cittadinanza al francese che ha affrontato l'assassino del centro commerciale di Sydney

Anthony Albanese / Foto EPA-EFE/LUKAS COCH

Il primo ministro australiano ha offerto al cittadino francese che ha affrontato l'aggressore del centro commerciale di Sydney la possibilità di rimanere in Australia per tutto il tempo che desidera e persino di diventare cittadino del paese.

L'operaio edile francese Damien Guerreau è diventato un eroe dopo che i video di sorveglianza lo hanno mostrato mentre affrontava l'assassino Joel Cauchi su una scala mobile nel centro commerciale dove Cauchi ha pugnalato a morte sei persone sabato prima di essere ucciso dalla polizia.

Martedì, Anthony Albanese ha ringraziato Damien Guerreau per il suo "straordinario coraggio" e si è offerto di risolvere i problemi del visto per il cittadino francese in seguito alle notizie secondo cui il suo visto sarebbe scaduto a luglio.

"Dico questo a Damien Gero - che si sta occupando delle sue richieste di visto - sei il benvenuto qui, puoi restare tutto il tempo che vuoi. Sarebbe un piacere per lui diventare cittadino australiano, anche se sarebbe sicuramente una perdita per la Francia. La dice lunga sulla natura dell’umanità in un momento in cui ci troviamo ad affrontare questioni difficili, che qualcuno che non è cittadino di questo paese sia stato coraggiosamente in cima a quelle scale mobili e abbia impedito a questo colpevole di salire su un altro piano e potenzialmente infliggere Un'ulteriore carneficina sui cittadini albanesi ha detto ai giornalisti a Canberra.

Il guardiano ha contattato il ministro dell'immigrazione del paese, Andrew Giles, per chiarire se il governo si offre di rinunciare al requisito di residenza di quattro anni per diventare cittadino australiano, come ha fatto in passato per gli atleti d'élite che speravano di rappresentare l'Australia alle Olimpiadi.

"Lo straordinario coraggio di Gero esemplifica il tipo di carattere che tutti vogliamo vedere nella nostra società." Sono a conoscenza del caso di Gero e ho chiesto al mio dipartimento di considerare le opzioni di visto per lui. "Ancora una volta ringraziamo Gero, così come gli altri membri del pubblico, i nostri eroici agenti di polizia e i primi soccorritori che hanno contribuito a tenere gli altri fuori pericolo", ha detto Giles.

In precedenza, Albanese aveva detto alla radio WSFM che l’Australia doveva “fare di più” per proteggere le donne dopo l’attacco al centro commerciale, dopo che la polizia del New South Wales aveva confermato che stavano indagando se Cauchi avesse deliberatamente preso di mira donne e bambini.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno