Australia e Nuova Zelanda hanno iniziato a evacuare i propri cittadini dalla Nuova Caledonia

Nuova Caledonia / Foto EPA-EFE/MOHAMMED BADRA

Australia e Nuova Zelanda hanno annunciato che invieranno aerei governativi per evacuare i propri cittadini dalla Nuova Caledonia, territorio francese d'oltremare dove i voli sono stati sospesi a causa delle violente proteste contro le modifiche alle leggi elettorali.

"I neozelandesi in Nuova Caledonia hanno affrontato alcuni giorni difficili e il loro ritorno a casa è stata una priorità urgente per il nostro governo", ha detto ieri sera il ministro degli Esteri neozelandese Winston Peters dopo un incontro con i suoi omologhi francese e australiano, quando è stata organizzata l'evacuazione.

A questa azione parteciperanno aerei delle forze di difesa di Australia e Nuova Zelanda, e l'Alto Commissariato francese in Nuova Caledonia ha dichiarato oggi che l'aeroporto dell'isola è ancora chiuso ai voli commerciali e che invierà truppe per proteggere le strutture pubbliche.

I disordini sono iniziati il ​​13 maggio dopo che i legislatori dell’assemblea nazionale di Parigi hanno votato per modificare la legge per consentire a più cittadini francesi di votare alle elezioni locali in Nuova Caledonia, che secondo i leader indigeni neutralizzeranno l’influenza politica indigena.

Un contingente di 1.700 agenti di polizia francesi è già arrivato sull'isola. Le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza che include il coprifuoco notturno, nonché il divieto di raduni pubblici, la vendita di alcolici e il porto di armi.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno