Arresti in Montenegro, arrestato il direttore dell'Agenzia montenegrina per la prevenzione della corruzione

foto: Jovan Radulovic VOA

La direttrice dell'Agenzia per la prevenzione della corruzione, Jelena Perovic, è stata arrestata su ordine della procura speciale montenegrina, perché sospettata di aver commesso un prolungato reato di abuso d'ufficio lo scorso anno e quest'anno.

Al momento del suo arresto, Perovic si trovava nei locali della "KAS" e, dopo la perquisizione presso l'Agenzia, è stata portata alla SJO per essere interrogata.

"La polizia sta effettuando una perquisizione nel suo appartamento e in altre stanze, con l'obiettivo di trovare altre tracce e oggetti del crimine", ha detto l'SDT.

L'avvocato di Jelena Perović, Nikola Martinović, per La voce dell'America ha dichiarato che "Perovic è ora in attesa di udienza presso l'SDT".

"Ora è detenuta, la polizia ha informato che era detenuta, non abbiamo ricevuto una decisione sulla detenzione. Ora ci sono 72 ore nelle quali il pubblico ministero dovrà interrogarla", ha spiegato Martinovic.

Martinovic non crede che l'udienza avrà luogo oggi. Secondo lui, "se ciò accade, è un segnale che si tratta di una montatura".

Come informato dalla RTCG, l'Ispezione del Bilancio ha effettuato un'ispezione dell'Agenzia per la Prevenzione della Corruzione come parte del piano annuale, i cui risultati sono stati pubblicati il ​​22 marzo.

Il Ministero delle Finanze ha poi inviato i risultati dell'ispezione alla Procura Speciale dello Stato, che ha avviato un procedimento penale sulla base della documentazione allegata.

L’ispettorato ha poi avvertito che Perović ha effettuato per sé le ore di straordinario nel 2023, per le quali ha ricevuto quasi 13.500 euro, il che, secondo quanto stabilito dall’ispettorato del bilancio, è contrario alla legge sui salari dei dipendenti del settore pubblico.

L'avvocato Nikola Martinovic dice che "non è stato trovato nulla" nell'azione mattutina della SJO e che "l'azione della SJO è una lotta contro l'Agenzia per la prevenzione della corruzione, non la prevenzione di un crimine".

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno