Il segretario al Tesoro americano teme una “crisi umanitaria” se Israele tagliasse i canali finanziari alle banche palestinesi

Janet Yellen/ Foto EPA-EFE/MICHAEL REYNOLDS

Il segretario al Tesoro americano Janet Yellen ha messo in guardia oggi dal rischio di una "crisi umanitaria" se Israele interrompesse il canale finanziario chiave delle banche palestinesi.

"Sono particolarmente preoccupata per le minacce di Israele di intraprendere azioni che taglierebbero le banche palestinesi dalle loro banche corrispondenti israeliane", ha detto ai giornalisti a Stresa, nel nord Italia, dove si aprirà più tardi la riunione dei ministri delle Finanze del G7.

Secondo lei, questi canali bancari sono fondamentali per elaborare transazioni che consentono quasi otto miliardi di dollari all’anno di importazioni da Israele, tra cui elettricità, acqua, carburante e cibo, oltre a facilitare quasi due miliardi di dollari all’anno di esportazioni su cui i mezzi di sussistenza palestinesi dipendere.

Alla domanda su cosa potrebbero fare gli Stati Uniti e il G7 in risposta, Yellen ha detto di aver scritto al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu diversi mesi fa riguardo alla situazione economica nella Cisgiordania occupata.

- Credo che a tempo debito si creerà una crisi umanitaria se le banche palestinesi verranno tagliate fuori dalla corrispondenza israeliana. Naturalmente questa è una posizione che esprimeremo, ha detto.

La Yellen ha affermato che la questione potrebbe essere discussa al G7, aggiungendo che "si aspetta che altri paesi esprimano preoccupazione per l'impatto di una tale decisione sull'economia della Cisgiordania".

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno