L'America rafforzerà il fianco orientale della NATO con un nuovo esercito in Bulgaria

Soldati americani / Foto: EPA-EFE/GATIS INDEVICS

Soldati americani saranno dispiegati in Bulgaria come parte dei piani della NATO per la deterrenza e la difesa del fianco orientale, ha riferito BNR, riferendosi all'account Twitter della missione americana presso la NATO. Secondo la dichiarazione, non è chiaro quanti dei 2.400 soldati della 101a divisione aviotrasportata statunitense rimarranno in Bulgaria. Tuttavia, il resto si troverà in Romania, Ungheria e Slovacchia.

Il compito dell'esercito americano è quello di partecipare al rafforzamento della bandiera orientale, dove ci sono gruppi di battaglioni, creati appositamente per decisione della NATO e approvati a marzo e maggio dal governo regolare bulgaro.

L'informazione è apparsa solo pochi giorni dopo la visita in Bulgaria del comandante delle forze di terra statunitensi in Europa, generale Daryl Williams. Con la leadership militare del paese, ha discusso le questioni relative al gruppo tattico di stanza in Bulgaria.

Per il supporto, è previsto che entro metà agosto fino a 750 militari delle forze armate italiane con 50 unità di equipaggiamento militare si trasferiranno in Bulgaria.

La Bulgaria parteciperà con una compagnia di 140 soldati delle forze di terra bulgare e fino a 15 ufficiali nel quartier generale del gruppo.

Nel febbraio di quest'anno, il gruppo da battaglia multinazionale, che comprende una compagnia corazzata statunitense con veicoli Stryker, ha dimostrato le sue capacità di fronte al capo della difesa bulgaro, l'ammiraglio Emil Eftimov, e al presidente del Comitato militare della NATO, l'ammiraglio Rob Bauer. Il gruppo in Bulgaria è uno degli otto gruppi tattici multinazionali schierati dal Baltico al Mar Nero.

Video del giorno