"Carenza di energia acuta in Europa": interrompere i viaggi tra Strasburgo e Bruxelles legati ai lavori del Parlamento europeo

Bruxelles, Belgio
Bruxelles, Belgio / Foto: EPA/JULIEN WARNAND

Un eurodeputato tedesco ha chiesto la fine della pratica di viaggiare tra Strasburgo e Bruxelles, in relazione ai lavori del Parlamento europeo, ha riferito DPA.

Il PE si riunisce nella città francese per le sue 12 sessioni all'anno, ma altre attività parlamentari si svolgono nella capitale belga. Per questo motivo, migliaia di dipendenti e documenti devono spostarsi regolarmente tra Strasburgo e Bruxelles.

Daniel Freund del partito tedesco Unione 90/Verdi ha inviato una lettera al Presidente del PE Roberta Metzola in cui chiede l'abolizione di questo sistema a causa della crisi energetica in Europa causata dalla guerra russa in Ucraina.

"Siamo di fronte a una grave carenza di energia in Europa", si legge nella lettera. "Mentre alcuni cittadini europei probabilmente non saranno in grado di riscaldare a sufficienza le loro case in inverno, il Parlamento europeo riscalda, illumina e mantiene inutilmente due complessi edilizi allo stesso tempo", afferma l'eurodeputato.

Finora, nessuna risposta da Metzola. La questione è stata a lungo dibattuta nell'UE, in particolare per motivi ambientali, ma la Francia ha una presa salda su Strasburgo e il cambiamento può essere concordato solo all'unanimità tra gli Stati membri.

Video del giorno