Se necessario si cercheranno voti per "Badenter" anche dalla sinistra, la legge attenderà il nuovo governo

Arben Taravari, Timcho Mucinski Foto: Facebook Taravari

Trattandosi di una legge sistemica, per la quale sono necessarie la maggioranza dei due terzi e la maggioranza di Badenter, o Mickoski farà un nuovo accordo con il leader della DUI, Ali Ahmeti, oppure con la Coalizione Vredi, che è la proponente delle modifiche alla legge Law, i voti necessari per "Badenter" li chiederanno i deputati dei comuni più piccoli dell'SDSM e della Sinistra, che è l'opzione meno auspicabile.

I sindaci Timcho Mucunski и Arben Taravari siederanno nelle cattedre dei ministeri degli affari esteri e del commercio e della sanità senza risolvere la questione se i Comuni Aeroporto и Gostivar tra sei mesi andranno alle urne o aspetteranno le regolari elezioni locali dell’autunno 2025.
Le modifiche alla legge sull'autonomia locale non entreranno nell'iter parlamentare prima della formazione del nuovo governo guidato da Hristijan Mickoski, sebbene il governo le abbia annunciate insieme alla legge di riorganizzazione governativa. L'opposizione SDSM e il Fronte europeo non hanno ancora deciso se sosterranno i cambiamenti.

Trattandosi di una legge sistemica, per la quale è necessaria la maggioranza dei due terzi e del Badener, o Mickoski farà un nuovo accordo con il leader della DUI, Ali Ahmeti, oppure la Coalizione Vredi, che è la proponente delle modifiche alla legge , i voti necessari per "Badenter" li chiederanno i deputati dei comuni più piccoli dell'SDSM e della Sinistra, che è l'opzione meno desiderabile.

Mickoski: La legge è stata presentata al Parlamento

Il mandatario Mickoski, ieri sera, durante la promozione dei candidati ministri del VMRO-DPMNE e della coalizione, ha affermato di aspettarsi il sostegno incondizionato di tutti i partiti alla legge sull'autonomia locale, che stabilisce che non ci saranno elezioni anticipate nel paese. comuni i cui sindaci passeranno al potere esecutivo, se mancano meno di due anni alle elezioni locali. Lui ha sottolineato che, sebbene il VMRO-DPMNE sia politicamente adatto a tenere le elezioni, questo non dovrebbe essere il modo in cui i politici si comportano.

– La legge è stata presentata al Parlamento. Mi aspetto che tutti i parlamentari votino incondizionatamente, perché, anche se politicamente conviene al VMRO-DPMNE tenere le elezioni adesso, vogliamo essere un governo responsabile e che non avrà doppi standard o doppi standard. Apprezziamo che i soldi dei cittadini non vengano spesi in più, le elezioni in alcuni comuni potrebbero costare un milione di euro. Questi sono soldi con i quali possiamo costruire un viale, un asilo, rinnovare una scuola, invece di tormentare i cittadini con i nostri giochi politici una volta a novembre e dicembre, poi a settembre e ottobre, ancora una volta - ha detto. Mickoski.

Oggi, però, il coordinamento con il Presidente dell'Assemblea Afrim GashiO SDSMO Il fronte europeo non hanno dichiarato se sosterranno i cambiamenti.
Khalil Snopche Vredi ha confermato a "Sloboden Pechat" che non avranno fretta e che gli emendamenti alla legge saranno all'ordine del giorno dopo la formazione del nuovo governo.

- Aspetterò una risposta dai gruppi parlamentari dell'SDSM e del Fronte Europeo. Spero che i cambiamenti vengano accettati da entrambi i partiti dell'opposizione, perché convengono anche a loro - dice Un mucchio.

Le modifiche alla legge richiedono un cosiddetto "grande badenter", cioè per passare è necessario votare 20 parlamentari dalle comunità minoritarie. Nella nuova composizione parlamentare ci sono 39 parlamentari che votano secondo Quello di Badenter maggioranza. Senza l’opposizione, VMRO-DPMNE e Vredi non avrebbero 20 deputati non di maggioranza. Ne vale la pena 14 parlamentari, VMRO-DPMNE – due o tre dalle comunità, cioè mancano tre o quattro parlamentari dell'opposizione non maggioritari. SDSM и Sinistra, invece, ciascuno ha due deputati dei comuni. Se DUI o parlamentari di Il fronte europeo non supportano i cambiamenti, Ne vale la pena bisognerà cercare supporto SDSM e da Sono partiti.
Sebbene il DUI affermi ufficialmente che non si sono coordinati sulla legge, ufficiosamente sia il partito di Ahmeti che il Fronte europeo lasciano intendere che daranno il loro appoggio, perché fa comodo anche a loro che non ci siano elezioni a Saraj, dopo che il sindaco di questo comune Blerim Bexheti divenne deputato.

In precedenza, per sostenere la riorganizzazione dei ministeri, Mickoski aveva concordato di formare una commissione ad hoc per monitorare l'occupazione quadro nelle istituzioni, dopo di che i deputati della DUI si sono uniti agli oppositori della maggioranza al potere nell'approvazione della legge.

Nelle modifiche apportate alla legge sull'autonomia locale Stampa libera dice:

"Se mancano meno di due anni al nuovo periodo elettorale, le elezioni non avranno luogo e il Consiglio, entro 15 giorni dal verificarsi di uno dei casi di cui al comma (1) del presente articolo, sceglierà uno dei membri del il Consiglio che svolgerà le funzioni di sindaco fino all'elezione del nuovo sindaco, così come viene eletto il presidente del Consiglio”.

La motivazione afferma che la soluzione giuridica proposta migliorerà il quadro giuridico per il funzionamento dell'autogoverno locale. Con la nuova soluzione, le elezioni locali anticipate per il sindaco di un comune si terranno solo se mancano più di due anni alle nuove elezioni regolari. Si propone di adottare modifiche alla legge dopo una procedura abbreviata.

Solo tre donne nel governo

Domani è atteso il titolare del mandato Mickoski a consegnarli L'assemblea il programma e la composizione del gabinetto di governo, dopo le proposte di ministri del VMRO-DPMNE e della coalizione approvate ieri sera, dopo le sessioni dell'Esecutivo e del Comitato Centrale. Secondo l'annuncio, i partner governativi Ne vale la pena и Il movimento IO SO oggi devono sottoporre le loro proposte di ministri al titolare del mandato.
Mickoski ha ribadito che il nuovo governo che il Parlamento dovrebbe votare questo fine settimana (la sessione inizierà il 22 giugno e il nuovo governo si voterà il 23 giugno) sarà composto dalla coalizione “La tua Macedonia”, guidata da VMRO-DPMNE, la coalizione Vredi e ZNAM - Sulla nostra Macedonia.

Conterà la squadra di governo, guidata da Mickoski 24 membri, di cui il primo ministro e cinque vice primi ministri, anche dalle comunità serbe e rom. E nel nuovo governo ci saranno poche donne, cioè tre, e tutte del VMRO-DPMNE. Il partner albanese Ne vale la pena non ci sarà una sola donna nel primo scaglione. È caratteristico che al potere esecutivo si troveranno tutti i vicepresidenti del VMRO-DPMNE, ma anche alcuni leader di Vredi, il che, a sua volta, significherà che per la prima volta i leader dei partiti albanesi come ministri si assumeranno la responsabilità diretta, che era una delle condizioni poste da Mickoski per la coalizione di governo con Vredi.
Il vicepresidente è stato proposto come vice primo ministro e ministro dei trasporti Aleksandr Nikoloski, per la finanza, il vicepresidente di VMRO-DPMNE – Gordana Kochoska-Dimitrieska, per la difesa – il vicepresidente Vlado Misajlovski e per gli affari esteri e il commercio – Timcho Mucunski. La proposta per il ministro dell'Interno è l'attuale ministro tecnico Pance Toshkovski, per la società dell'informazione e la trasformazione digitale, l'attuale viceministro aggiuntivo in questo dipartimento Stefan Andonovskij. Il ministro delle Autonomie locali sarà l'ex direttore del PE "Acqua e fognature" Zlatko Perinski, che in passato ha guidato anche il gabinetto Mickoski.
È stato proposto al Ministero dell'Energia, delle Miniere e delle Risorse Minerarie recentemente istituito Sanja Bozinovska, attuale membro dell'IC ed esperto in energia, Cvetano Tripunovski in agricoltura, silvicoltura e gestione delle acque come membro dello staff con molti anni di esperienza nel dipartimento, il professore Vesna Janevska – nell’istruzione e nella scienza, nel Ministero della Cultura e del Turismo – l’attore Zoran Ljutkove presso il Ministero dello Sport – l'exracometro Borko Ristovski.
Anche i vice primi ministri apparterranno ai partner della coalizione, il Partito socialista e il Partito democratico dei serbi, cioè Ljupчоo Dimovski come vicepresidente e ministro del sistema politico, a Ivan Stoiljkovic – vicepresidente incaricato dei rapporti con le comunità, mentre Shaban Saliu per l’integrazione e l’attuazione del decennio rom.

Proposte per i ministri da Ne vale la pena sono Primo Vice Primo Ministro e Ministro dell'Ambiente Izet Medziti del Movimento Democratico, Orhan Murtezani da Alternativa - a ministro degli Affari europei lo propone il Movimento Besa Fatmir Limani per il Ministro delle Politiche Sociali, della Demografia e della Gioventù, a Besar Durmishi – per Ministro dell'Economia e del Lavoro. Arben Taravari dell'Alleanza per gli Albanesi è candidato a ministro della Sanità. È stato proposto dal Movimento ZNAM come Ministro della Giustizia Igor Filkove per il dipartimento amministrativo Goran Minchev.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno