Ahmeti ha offerto a Osmani di andare come "sacrificio" per calmare le passioni nel DUI, ma i "vigili del fuoco" hanno rifiutato

Bujar Osmani a Kiev, foto: Facebook

Il gruppo di funzionari insoddisfatti e membri dell'Unione Democratica per l'Integrazione (DUI), che ieri ha espresso in una lettera la propria rivolta contro la politica del partito di nominare personale alle cariche statali, citando Artan Grubi come uno dei motivi principali per cui la DUI sta perdendo voti , ha ricevuto ieri da Mala Reica un'offerta per essere "sacrificata" Bujar Osmani, e una persona del loro gruppo dovrebbe essere nominata ministro degli Affari esteri, ha annunciato TV21, citando fonti del partito.

L'offerta sarebbe stata inviata tramite un intermediario, un ministro del governo, ma sarebbe stata respinta dal cosiddetto "gruppo del fuoco", i cui membri hanno affermato che il problema nel partito era Grubi e l'intero entourage ministeriale, non solo Osmani.

Tra gli ex e gli attuali funzionari della DUI che hanno espresso pubblicamente la loro insoddisfazione per gli eventi del partito ci sono Musa Xhaferi, Izet Medziti, Nevzat Beita, Blerim Bexheti, Bashkim Hassani, Visar Ganiu e altri.

Il leader della DUI, Ali Ahmeti, oggi rispondi alla lettera, dicendo che "DUI può funzionare senza alcun individuo, perché ha strutture stabili".

"Senza dubbio, DUI ha stabilito strutture stabili che possono funzionare senza Ali Ahmeti, Blerim Bejeti, Moussa Xhaferi, Izet Mejiti. Questo è un investimento nazionale che ha solide basi e un forte sostegno. Per 20 anni ha investito nello staff del partito. Il Consiglio e il Congresso sono funzionali, non c'è posto per l'anarchia", ha detto Ahmeti.

Video del giorno