Ahmeti non ha accettato, Osmani sarà il favorito della DUI a capo dello Stato?

Ali Ahmeti, Bujar Osmani, Foto: Facebook Osmani

Una raccomandazione per il ministro degli Affari esteri e vicepresidente della DUI, Bujar Osmani, sarà la sua presidenza di successo dell'OSCE. Resta incerto se i partner governativi SDSM e DUI si accorderanno su liste comuni per le elezioni parlamentari.

Il leader della DUI, Ali Ahmeti, annuncerà oggi via Facebook il candidato presidenziale con cui il partito correrà la corsa alle elezioni per il capo dello Stato. Un alto funzionario del DUI ha informato "Sloboden Pechat" che la carta vincente elettorale di Ahmeti come candidato a capo dello Stato sarà il ministro degli Affari esteri e vicepresidente del DUI, Bujar Osmani.
Resta incerto se i partner governativi SDSM e DUI si accorderanno su liste comuni alle elezioni parlamentari, perché l’atmosfera nel DUI è per una performance indipendente o in una coalizione con DPA, con i partiti di Arianit Hoxha e Skender Redzepi ed eventualmente con il partito Alleanza per gli albanesi di Ziyadin Sela.

Nella seconda tornata elettorale si cercherà di appoggiare Stevo Pendarovski del DUI

Come abbiamo già annunciato, dopo che la DUI ha annunciato il suo candidato presidenziale, l'SDSM cercherà l'appoggio del suo candidato a capo dello Stato, che molto probabilmente sarà Stevo Pendarovski, della DUI nella seconda tornata elettorale.

"Vi informiamo che domani, a partire dalle ore 11, Ali Ahmeti si rivolgerà ai cittadini in diretta sulla sua pagina del social network Facebook per annunciare la grande novità", si legge nell'annuncio di ieri, condiviso sui social da quasi tutti i funzionari della DUI. reti.

Dopo che i compagni di partito non sono riusciti a convincere il leader Ahmeti ad entrare in una corsa diretta con il candidato dell'opposizione della coalizione "Vredi", Arben Taravari, la battaglia presidenziale nel blocco politico albanese sarà probabilmente guidata da due medici, Osmani e Taravari. Gli argomenti a favore della candidatura di Osmani sono il successo della presidenza dell'OSCE.

Kovacevski: Colloqui con partiti che tradizionalmente non fanno parte della coalizione

Secondo quanto riportato da "Sloboden Pechat" l'SDSM sta compiendo sforzi congiunti Aspetto DUI alle elezioni parlamentari ha confermato il leader del partito Dimitar Kovacevski. Egli ha precisato che i colloqui sono in corso con i partner della coalizione, ma che si svolgeranno anche colloqui con i partiti che tradizionalmente non fanno parte della coalizione, ma che fanno parte dei partner del governo.

- Questi sono partiti con i quali non abbiamo trattative, tuttavia, potrebbero esserci dei colloqui sulla base delle analisi attualmente in corso sulla base di ricerche empiriche e sulla base dell'indagine sull'umore dei membri ad essere in una coalizione con un certo partito. Si tratta di partiti che fanno parte della coalizione di governo con l'SDSM, ma che non erano nelle liste comuni nelle ultime elezioni del 2020 - ha detto Kovacevski.

Ha aggiunto che l'SDSM avrà liste di candidati in tutte le circoscrizioni elettorali.

- Non so cosa stia facendo la DUI, è il loro lavoro, ma l'SDSM avrà liste di candidati in tutte le circoscrizioni elettorali - ha aggiunto il leader dell'SDSM.

Come abbiamo già annunciato, le analisi dell'SDSM hanno dimostrato che è più pragmatico che i partner governativi compaiano in liste comuni come il Fronte Europeo, cioè che, grazie al modello di calcolo di Dont, ciò consentirà loro di avere un numero di deputati maggiore rispetto a andare alle elezioni in modo indipendente.
Ufficiosamente, per far sì che DUI e Sela's Alliance si esibiscano insieme, l'SDSM è pronto per tre titolari della lista che appartengano ai partiti di Ahmeti e Sela. Ciò significherebbe che il DUI avrebbe titolari nella sesta e nella seconda circoscrizione elettorale, e Sela otterrebbe la quinta circoscrizione elettorale. Si tratta però di una variante meno possibile e la prima offerta sarà quella di SDSM, DUI e Alleanza dei Villaggi che si uniranno alla cosiddetta portatori di elenchi. Già una volta l'SDSM è andato alle elezioni con i candidati delle liste, ma con il proprio partito. Se questo sarà accettabile per la guida in stato di ebbrezza e per l'Alleanza dei villaggi, significherà che ci saranno due titolari di liste per ciascuna circoscrizione elettorale. Ad esempio, nei "sei" il titolare dovrebbe essere Ahmeti, con un titolare di SDSM o Alliance.

Nella DUI, invece, la priorità è la formazione di un blocco albanese contro il blocco dell'opposizione “Vredi” per la partecipazione alle elezioni parlamentari. Sono in corso colloqui con i partiti Hoxha e Redzepi e, dopo la rottura, con l'Alleanza con Sela per liste comuni alle elezioni parlamentari. Secondo questo, è più certo che l'opzione DUI unisce il DPA di Menduh Thaci, i partiti di Hoxha e Redzepi e l'Alleanza di Sela su liste comuni, che una comparsa elettorale come fronte europeo con l'SDSM.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno